Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.

La grande festa di Penne al dente 2015

  • Categoria: Notizie
  • Venerdì, 16 Gennaio 2015
  • Visualizzazioni: 7544
La grande festa di Penne al dente 2015

La giornalista leccese Carla Petrachi vince la terza edizione di «Penne al dente 2015» con i suoi maccheroncini al profumo d'Arneo.
Una buona ricetta nel segno di "Campagna Amica" di Coldiretti Lecce, che organizza l'evento nell'ambito della fòcara di Novoli. A km zero gli ingredienti che hanno conquistato la giuria: i morbidi maccheroni al ferretto di semola Senatore Cappelli insaporiti con il carciofo violetto di Nardò, il finocchietto selvatico e il buon formaggio del Parco naturale regionale Porto Selvaggio e Palude del Capitano. Tutor della giornalista, lo chef del «President» di Lecce, Mimino Simmini. Al secondo posto si è classificato Piergiorgio Felletti con le sue gustose bombette pugliesi elaborate assieme allo chef neritino Massimo Vaglio, da sempre sostenitore della filosofia del km0. Il terzo posto è andato al giornalista romano Aurelio Badolati che con lo chef Fabio Papadia ha preparato un delicato gateau di patate ai sapori salentini a forma della grande pira novolese. L'appuntamento «goloso» è stato presentato da dj Donpasta e dall'istrionico Pino De Luca.
La scelta dei primi tre piatti è stata decisa dalla giuria presieduta dallo chef Andrea Serravezza, Pino De Luca, Oscar Marzo Vetrugno (sindaco di Novoli). Con loro, Gianni Cantele, presidente regionale di Coldiretti; Giampiero Marotta, direttore di Coldiretti Lecce; Carmelo Greco, direttore tecnico Gal Alto Salento; Alessia Ferreri, direttore del Gal Serre salentine e Giuseppina Antonaci, preside dell'Istituto De Pace di Lecce.
«Il livello della gara culinaria novolese - sottolinea lo chef Andrea Serravezza - è stato altissimo. Ottimi i piatti per gusto e presentazione. Ben dosati gli ingredienti. Non sono mancati insomma buon gusto e creatività, segno del fatto che questa manifestazione cresce di anno in anno e che è pronta per essere esportata».

 Soddisfatto anche il direttore di Coldiretti Lecce, Giampiero Marotta: "Penne al dente è un'occasione unica per dimostrare l'estrema versatilità e facilità di abbinamento dei prodotti salentini. I piatti presentati alla giuria erano tutti eccellenti e sono la prova di come rispettare la stagionalità degli alimenti è il modo migliore per mangiare in modo sano e genuino. Il fatto che siano stati proprio gli operatori dell'informazione a farsi ambasciatori della filosofia di Coldiretti non può che farci un enorme piacere".

Galleria immagini

Video

Torna a inizio pagina