Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.

Baby-mugnai e lezioni sul grano il 30/7 nel Parco di Rauccio con Campagna Amica Lecce

  • Categoria: Notizie
  • Venerdì, 28 Luglio 2017
  • Visualizzazioni: 2465
Baby-mugnai e lezioni sul grano il 30/7 nel Parco di Rauccio con Campagna Amica Lecce

Baby mugnai per un giorno con "Campagna Amica" Lecce. Una giornata speciale dedicata all'oro giallo della Puglia, il grano, domenica 30 luglio, dalle 17.30 alle 19.30, presso l'area pre-parco del Rauccio del capoluogo salentino. Un nuovo incontro ravvicinato con le tradizioni e con i prodotti tipici del Salento per trasmettere esperienze e sapori legati al "re" dei cereali attraverso una lezione didattica e momenti dimostrativi per grandi e piccini.
Riflettori dunque sul percorso dalla spiga alla farina, con la macinatura in diretta del grano "Senatore Cappelli" coltivato nell'area del Parco. La macinatura sarà realizzata anche dai piccini, grazie ai mulini mobili della Ditta Oliva Service.
Dalla farina il viaggio virerà poi sui prodotti tipici leccesi con le ghiotte ricette della cuoca Valeria D'Arienzo che condurrà i partecipanti in un viaggio gustoso alla scoperta di piatti antichi e poveri come "lu ranu stumpatu" o "lu ranu arsu", fino alle pietanze protagoniste della cucina leccese.
E poi una vera e propria lezione agronomica con tante curiosità sul frumento e sulla sue proprietà nutritive, tenuta dagli agronomi Giovanni D'Amato e Vitantonio Giorgiani, con il supporto del mulino "La Spiga d'Oro" di Vanze. Infine la biologa Gabriella Cappiello, della cooperativa Terradimezzo terrà una lezione sulle farine. "La battaglia che stiamo svolgendo nei confronti degli accordi internazionali come quello come il Canada, il Ceta, rientra nell'azione di valorizzazione del vero made in Italy - dicono il presidente di Coldiretti Lecce, Pantaleo Piccinno e il direttore Giuseppe Brillante - dando impulso al recupero di grani dimenticati o pregiati, come la varietà Senatore Cappelli ed alla straordinaria biodiversità di cui l'Italia e anche il Salento dispongono. Dunque ben vengano iniziative come questa, nel Parco di Rauccio, importanti anche per abituare il gusto dei consumatori, piccoli e grandi, agli alimenti di qualità, partendo dalle conoscenze agronomiche e gastronomiche".
Una festa per conoscere il grano di alta qualità, dunque, patrimonio del Salento, che viene spesso mortificato da logiche di mercato e speculative. L'iniziativa rientra nel Progetto "Vivere nei Parchi".

Torna a inizio pagina